VM18: La Notte dei Vampiri - Nancy Kilpatrick



Titolo Originale: Child of the Night
Editore: Newton Compton
Data uscita: 2005
Pagine: 270
Costo:  4.95 €

Genere:
 Vampiri - Urban fantasy

Rating: VM18


Il Potere del Sangue (pubblicati finora in Italia)


1. La Notte dei Vampiri
2. La Guerra dei Vampiri

Trama

Carol è una donna che ha deciso di cambiare la sua vita. Esce da un matrimonio fallito, dove suo marito non solo ha deciso di intraprendere una relazione con il suo migliore amico (oltre a diversi altri rapporti occasionali), ma è uscito da uno di questi incontro sieropositivo. Carol non vuole sapere se anche lei è malata, e decide di vendere tutto e dedicarsi ai viaggi. Durante una vacanza a Bordeaux viene però abbordata e poi rapita da André, vampiro fascinoso, che la tiene prigioniera. Per salvarsi la vita Carol propone un patto: lei rimarrà per quattordici giorni "schiava" di André, permettendogli di soddisfare ogni sua fantasia e perversione sessuale. Scaduto il termine del patto André lascerà andare Carol, ma la ragazza, giunta oramai in Spagna, scoprirà qualcosa che la porterà a tornare da lui.

Recensione


Dunque... un altro libro a luci rosse che vanta il prezzo di 4.95€. Dev'essere un segno. I libri erotici che costano meno di 5€ probabilmente hanno un motivo per essere venduti a così poco prezzo. Ed è che sono brutti. Io lo dico: questo libro non è un granché, nonostante veda quasi solo ed esclusivamente recensioni positive. La protagonista ha un carattere altalenante. Prima a paura, e poi si propone addirittura come schiava sessuale per quattordici giorni. Della serie "se proprio deve violentarmi, allora tanto vale che io me la goda". Non voglio svelare troppo della trama (come invece fa il riassuntino sul retro del libro), però Carol continua a tornare da André, spinta da non so quale forma di masochismo, per poi essere trattata male in continuazione da un vampiro scorbutico e lunatico.
Si salvano le scene di sesso almeno? Mh, sì e no. Ci sono, ma non so molto variate, sono descritte a mio parere in modo piuttosto grossolano e senza troppa delicatezza o fantasia. Non sono scene delicate, lo so, ma c'è modo e modo per dire le cose. Se a tutto questo aggiungiamo un finale decisamente troppo frettoloso... io al libro mi sento di dare due stelle e non di più, perché è comunque molto scorrevole e si legge velocemente, e la figura di André in qualche modo è comunque interessante, anche se andava caratterizzata decisamente meglio.
Avanti il prossimo porno-disastro!

Voto


3 commenti:

Post a Comment